skip to Main Content

Mario

approfitto della sua disponibilità per chiederle cosa pensa a riguardo del ”pasto libero”…
-è giusto tenerlo sia in massa che in definizione?
-dev’essere un pasto,o può essere una giornata?
-nel caso sia un solo pasto, può essere davvero a ruota libera(dall’antipasto al dolce,compresi alcolici)?
-è bene tenere particolari comportamenti nel giorno dell”’strappo”o forse il giorno dopo?…tipo riduzione calorie da carboidrati e grassi,o attività fisica prima e/o dopo il pasto?

Roberto Eusebio, Absolute National champion of Bodyfitness, Professional

Ciao Mario,

a prescindere da quali siano i tuoi obiettivi, massa o definizione, ti ricordo che l’approccio mentale corretto che dovremmo avere nei confronti di un piano alimentare e’ quello prettamente salutistico .

Qualcuno potrebbe sottolinearmi che l’alimentazione del culturista non e’ un alimentazione salutare, troppe proteine, troppi integratori, tutto enfatizzato o viceversa deplezioni e carenze nutritive, nel caso del periodo dedicato alla definizione.

In questo caso e’ sindacabile, qualora non si rispettino gli equilibri naturali della nostra genesi e si cerca di enfatizzare qualcosa che non abbiamo ricorrendo a strategie alimentari dannose alla salute.

Ma il soggetto Natural, che desidera stare in forma, con percentuali di grasso basse nel rispetto della sua genetica, ricerca un piano alimentare sano e sfido chiunque a sindacare che l’alimentazione in questo caso del culturista sia dannosa alla salute.

Ti premetto questo, perche’ chi si alimenta in modo corretto trae maggior beneficio da uno stato di forma fisica e non mi riferisco solamente ad un fattore estetico, ma di benessere psico-fisico di sana armonia, e difficilmente una persona che sta bene ricerca lo stare male ….

Il giorno libero o il pasto libero o l’occasione di stare con amici una sera e bere una birra, mangiare una pizza, o bere un bicchiere di vino, non deve essere considerato uno sgarro, poiche’ assaporare altri gusti fa parte di un benessere mentale che si ripercuote ancora sul fisico.

Bisogna avere semplicemente la consapevolezza che questo giorno non sia il nostro quotidiano piano alimentare altrimenti il discorso cambia.

Aspettare il giorno libero, non ha senso, poiche’ ogni giorno e’ libero se si entra nell’ottica corretta di un alimentazione sana ed equilibrata.

Poco tempo fa, sono uscito a cena con alcuni dei miei atleti, i quali si sono stupiti di quanto abbia mangiato e bevuto …. una tantum fa solo bene alla mente e di conseguenza al corpo, anche se il giorno dopo sopratutto in allenamento ti accorgi quanto sei intossicato!! 🙂

a presto un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi