Davvero finita la pandemia “Covid 19” le palestre riapriranno come prima?

di Alberto Rusciano

Logo Roberto Eusebio alta risoluzione

“MA PERCHE’ SEI COSI’ CERTO CHE LE PALESTRE NON APRIRANNO PIU’ ?”

“… tanto più che in alcuni paesi (Regno Unito, Cina ecc) sono tornate ad essere aperte!” (cit).

Visto come si stanno evolvendo gli ultimi eventi, credo che dedicare un post a “sta cosa delle palestre” sia per me un atto dovuto. Anche perché non ho potuto fare a meno di notare che certe dichiarazioni oltre a destabilizzare alcuni tra amici reali e virtuali, creano in alcuni un alone di pessimismo e tristezza al tempo stesso, perché credo che gran parte di costoro non abbiano ben compreso il concetto che sta alla base del mio “ragionamento”.

Spero con questo post di chiarire in modo definitivo il mio punto di vista.

Tanto per cominciare non ho mai detto semplicemente “Le palestre non apriranno mai più”!

Ho invece detto “Le palestre (per come le conoscevamo fino a marzo 2020) non apriranno mai più” che è cosa BEN DIVERSA. Oserei dire addirittura OTTIMISTA come previsione.

Ma andiamo per ordine:

1) Il Covid-19 non è l’AIDS, non è il morbillo, non è l’epatite B.

Il Covid-19 è una forma INFLUENZALE. Certamente più pesante e bastarda delle sue “cugine”, ma rientra fisiologicamente nella categoria delle “malattie stagionali”.

2) Ciò vuol dire che, in quanto tale, non esiste alcun farmaco che può debellarla. Il vaccino che a breve sarà disponibile anche nel nostro Paese (dopo solo pochi mesi di sperimentazione e non dopo almeno 10 anni come da protocollo… ma questa è un’altra storia), non farà mica scomparire il virus! Farà quello che sempre hanno fatto i vaccini antinfuenzali: in alcuni casi aiuterà ad evitare il contagio, in altri aiuterà ad essere infettati in modo più “soft”, in altri non servirà a un caxxo. Così funzionano i vaccini antinfluenzali.

Senza contare che nel tempo di pochi giorni il virus muta e il vaccino diventa utile più o meno come un bicchiere di acqua e zucchero, ma anche questa è un’altra storia.

3) Chiarito questo importante passaggio, deve essere chiaro quindi che non sarà il vaccino a farci uscire da i vari lockdown che seguiranno fino al 2025* (*fonte SCIENCE) né a farci tornare a fare la vita di prima. D’altra parte sappiamo benissimo che nemmeno questa pagliacciata delle zone arcobaleno potrà mai servire a debellare il virus.

E ALLORA PERCHE’ IN ALTRI PAESI LA VITA E’ TORNATA (QUASI) NORMALE E HANNO RIAPERTO PURE LE PALESTRE?

4) Perché qui siamo in Italia. E voi di sta cosa dovete farvene una ragione, che vi piaccia o meno.

Se abbiamo capito che non saranno le regioni arcobaleno, non saranno i lockdown, non saranno le quarantene a targhe alterne e nemmeno i vaccini fantascientifici a sconfiggere il virus, vuol dire solo 1 cosa: CHE CI DOBBIAMO CONVIVERE.

Per convivere con un virus del genere bisogna che il Sistema Sanitario FUNZIONI IN MODO IMPECCABILE!

Sì, l’unica, vera soluzione al problema è creare un Sistema Sanitario all’altezza della situazione. Non è un parere. E’ un fatto!

In Cina si è tornati alla (quasi) normalità? E’ vero, ma avete capito che state parlando del Paese più ricco del Mondo, che ha costruito in sole 2 settimane nuovi ospedali efficienti per fronteggiare la pandemia?

In Italia? Qui il collasso ospedaliero c’era già prima del Covid! C’è sempre stato!

Ma di cosa volete parlare?!

A Napoli la mancanza di posti letto è stata una costante perenne. Ricoverare la gente in corsia non è mica roba del Senegal! E’ roba che succede qui DA SEMPRE!

Ma come potete lontanamente confrontare la nostra situazione politico-economico-sanitaria con quella cinese?

E questa descritta era la situazione ordinaria! Figuriamoci adesso che c’è pure l’emergenza Covid!

5) SOLDI, SOLDI, SOLDI, SOLDI.

Il problema italiano sono sempre loro! I SOLDI!

Sapete perché la Mafia e la Camorra hanno fatto l’affare della loro vita quando siamo entrati in Europa? Perché sapevano già che quando sarebbero arrivati i soldi della CE se li sarebbero pappati come Dio comanda! Miliardi di euro che in tutti questi anni erano destinati ad adeguare il nostro Sistema Sanitario a quello degli altri Paesi… miliardi di euro scomparsi nel nulla!

Fino ai nostri giorni: in Campania, il governatore De Luca lamenta di aver ricevuto dal Governo solo poco più di 130 milioni di euro per l’emergenza Covid… peccato che in realtà ha potuto usufruire di più di 750 milioni arrivati dal governo centrale! Che fine hanno fatto quei soldi? Nessuno lo sa.

Se questi numeri vi destano meraviglia, mi chiedo dove avete vissuto dal secondo dopoguerra ad oggi.

6) E allora, chiarito che ogni qualvolta arrivino soldi per sostenere e migliorare gli ospedali e il loro personale, questi scompaiano come per magia, dobbiamo accettare il fatto che il nostro Sistema Sanitario non sarà mai in grado di reagire positivamente a questa emergenza pandemica.

E SE NON FUNZIONANO GLI OSPEDALI E’ CHIARO CHE DOVRANNO CONTINUARE A CONTENERE IL VIRUS CON LE PAGLIACCIATE ARCOBALENO E BLA BLA BLA!

7) Ecco perché in italia cose come concerti, teatri, palestre ecc non torneranno MAI PIU’ COME PRIMA! Finchè non avremo i mezzi per contrastare fattivamente questa pandemia, non ci verrà mai più permesso di tornare a vivere in situazioni che prevedono agglomerazioni di diverso genere. E mi sembra pure giusto!

Ma quale Stato responsabile si prenderebbe mai la briga di dire al proprio popolo “Andate e moltiplicate i vostri virus aggregandovi in ogni dove”! E’ ovvio che se non ha i mezzi per guarire i propri cittadini, sarà costretto a limitare almeno l’entità del contagio.

EH MA NEL REGNO UNITO? E IN SPAGNA?

8) E sti caxxi? Ci avete mai parlato con imprenditori o commercianti di quelle parti? Sapete che si cagano addosso di queste improvvisate di libertà elargita momentaneamente? Perché? Perché già sanno che tempo 1-2 settimane e torneranno in lockdown! Se il loro Governo ha deciso di dare “respiro momentaneo”, lo ha fatto solo per far “respirare” appunto. Ma le previsioni (non mie, ma di virologi e scienziati) sono che quei Paesi se non risolvono i loro problemi legati al Sistema Sanitario, torneranno a fare lockdown almeno fino al 2025!

E ALLORA LE PALESTRE RIPARIRANNO NEL 2025?

9) Questo non posso saperlo. Ma non ci vuole uno scienziato per capire che dopo un po’ di tempo la gente sarà cambiata. Ragazzi, ma lo vedete che stanno letteralmente prendendo d’assalto chi vende home gym? Qui la gente già si sta organizzando! Ma vi rendete conto che da qui a 2 anni, se la situazione continuasse così, gli usi e costumi di un’intera popolazione saranno completamente cambiati? Ma lo capite che la gente cambia in poco tempo anche il suo rapporto con la paura delle malattie? Siete proprio certi che avranno voglia di tornare ad agglomerarsi? Non dimenticate che siete nel Paese dove il Grande Fratello e Barbara d’Urso sbancano gli audience!

Il punto allora non è piu’ se riapriranno le palestre. Il punto è: come saranno le Nuove Palestre? All’aperto? Saranno solo per personal trainer?

Questo lo scopriremo solo vivendo.

Quello che è certo è che la Palestra per come ce la ricordiamo noi (luogo di aggregazione) in quanto tale non potrà più esistere. Non in questo Paese

 

Alberto Rusciano