Questo farmaco produce diversi effetti collaterali.

In effetti,  migliaia di azioni legali sono state presentate contro colui che commercializza la finasteride. Una causa legale collettiva contro l’azienda esaminerà la colpevolezza del gigante farmaceutico nella moltitudine di effetti collaterali sessuali associati al farmaco.

La finasteride viene venduta con il marchio Propecia, una formulazione da 1 milligrammo del farmaco. È disponibile con prescrizione per il trattamento della caduta dei capelli di tipo maschile. Suo fratello maggiore, Proscar, è un preparato da 5 mg comunemente prescritto per il trattamento dei sintomi associati alla prostata ingrossata, o iperplasia prostatica benigna, ed è stato prescritto a più di 1 milione di uomini americani dalla sua introduzione sul mercato. Insieme, la finasteride e una dutasteride strettamente correlata (venduta con il marchio Avodart) sono una classe di farmaci chiamati inibitori della 5-alfa-reduttasi (5-ARI) che agiscono bloccando la conversione del testosterone nella sua forma più potente, diidrotestosterone .

Tra Propecia, Proscar e Avodart, le 5-ARI comprendono una consistente porzione di farmaci prescritti agli uomini ogni anno. Come urologo, prescrivo o vedo uomini che sono stati prescritti questi farmaci abbastanza spesso. Dopo tutto, i farmaci hanno una varietà di usi importanti negli uomini anziani con ingrossamento della prostata. Ma parlando ai miei pazienti, mi sono reso conto di quanto spesso gli uomini non siano consapevoli degli effetti collaterali potenzialmente irreversibili che possono essere associati a questi farmaci.

La costellazione di potenziali sintomi, a volte indicata come sindrome post-finasteride, può includere cambiamenti sessuali, fisici e psicologici. Di questi, gli effetti collaterali sessuali sono forse i più ampiamente riportati. Infatti, nel 2012, la Food and Drug Administration ha annunciato un cambiamento di etichetta per Propecia e Proscar, richiedendo al produttore di avvertire che il farmaco potrebbe essere associato a “disturbi della libido, disturbi dell’eiaculazione e disturbi dell’orgasmo che avvengono anche dopo l’interruzione del farmaco. ”

Lo studio sistematico degli effetti collaterali della finasteride può essere fatto risalire a un rapporto del New England Journal of Medicine nel 1992. Studiando entrambe le dosi di 1 mg e 5 mg di finasteride, i ricercatori hanno dimostrato una maggiore incidenza di impotenza, disturbi dell’eiaculazione e diminuzione della libido in entrambi i gruppi di trattamento rispetto a un placebo. Sebbene queste complicazioni siano state costantemente studiate negli anni successivi, la conversazione è rimasta lontana dalla sfera pubblica, in parte a causa dell’età avanzata dei pazienti che assumono Proscar per ingrossamento della prostata.

Poi, nel 1997, l’approvazione da parte della FDA di Propecia per l’uso nella caduta dei capelli ha creato un improvviso aumento delle prescrizioni di finasteride in un nuovo gruppo di pazienti: uomini più giovani. Con esso è emersa una maggiore preoccupazione dei potenziali effetti collaterali sessuali.

Nel 1998 sono stati condotti due anni di sperimentazione con più di 1.500 uomini di età compresa tra i 18 e i 41 anni trattati con Propecia o con un placebo. Il tasso di disfunzione sessuale nel gruppo trattato con finasteride era circa il doppio rispetto al gruppo placebo (4,2% rispetto al 2,2%). Poiché questa sperimentazione è stata studiata per studiare le qualità di ripristino dei capelli della finasteride, e la valutazione degli effetti collaterali non sembra essere stata rigorosamente condotta, la portata degli effetti collaterali potrebbe essere stata sottostimata.

 

Un problema ancora più grande è emerso quando sono emerse segnalazioni di uomini con effetti collaterali persistenti anche dopo l’interruzione del trattamento. Uno studio del 2012 ha tentato di determinare se i sintomi potevano essere davvero duraturi o irreversibili. Cinquantaquattro uomini sotto i 40 anni che avevano continuato la disfunzione sessuale nonostante una sospensione di tre mesi della terapia con finasteride sono stati rivalutati in media di 14 mesi. Il novantasei percento di questi uomini ha continuato ad avere una disfunzione sessuale persistente nonostante nessun ulteriore trattamento con finasteride.

All’inizio di quest’anno, una revisione di 17 studi randomizzati controllati (inclusi più di 17.000 pazienti) ha dimostrato un aumento quasi duplice della disfunzione sessuale, eiaculatoria e orgasmica in giovani uomini che usano Propecia per la perdita dei capelli di tipo maschile.

Allo stesso tempo, un recente studio ha dimostrato cambiamenti nei livelli di alcuni steroidi nel liquido cerebrospinale degli uomini che assumono la finasteride per la perdita dei capelli. Questi steroidi hanno dimostrato di influenzare la funzione cerebrale e la loro presenza può aiutare a spiegare i profondi cambiamenti psicologici come la depressione e la suicidalità che sono stati associati all’uso di finasteride.

Questa ricerca dovrebbe indurci a pensare più attentamente a questo farmaco comunemente riscontrato. È forse la cosa più preoccupante perché Propecia tende a colpire gli uomini più giovani, che hanno un tasso relativamente basso di disfunzione sessuale. E la facilità con cui è prescritta per ragioni puramente estetiche rende ancora più difficile giustificare il rischio potenziale di effetti collaterali.

La finasteride rimarrà inevitabilmente un importante strumento di trattamento per determinate condizioni mediche. Ma poiché i dati recenti suggeriscono che gli effetti collaterali associati a finasteride possono persistere anche dopo l’interruzione del trattamento, l’intervento chiave deve consistere in una adeguata consulenza dei pazienti sui potenziali danni di questi farmaci e nella selezione accurata dei pazienti che sono i migliori candidati per ricevere questo farmaco in primo luogo.