Ragionamento sul nuovo vaccino a mrna

(P.S. QUESTO POST NON VUOLE ASSOLUTAMENTE INFLUENZARE NESSUNO SULLA SCELTA PERSONALE DI VACCINARSI O NO È SEMPLICEMENTE UN RAGIONAMENTO LECITO ED OBIETTIVO, QUINDI PER FAVORE NO POLEMICHE INUTILI, GRAZIE)
È semplicemente un ragionamento e spero che qualcuno che come me si sia documentato scientificamente possa approfondire e chiarire meglio.
I comuni vaccini sono per dirla in modo semplice e comprensibile, dei virus inermi che il corpo riconosce come minaccia ed adatta la risposta immunitaria;
questo tipo di vaccino sarà probabilmente quello in produzione da Astrazenica ad esempio con virus inattivo.
Questo nuovo vaccino invece agisce tramite rna messaggero, in parole povere, chiede al corpo di produrre la proteina Spike che sappiamo essere contenuta e chiave di accesso del virus nelle cellule del corpo.
Il corpo a questo punto con mrna la produce ma non necessariamente la vede come una minaccia, anzi il corpo stesso in altre circostanze la produce per formare altre cellule come ad esempio la placenta nelle donne in gravidanza.
Infatti Pzirer consiglia di non utilizzare il vaccino in gravidanza.
Detto questo le perplessità di questo vaccino sono proprio le incognite a lungo termine sull’efficacia ed effetti avversi, ma pfizer è inutile sottolinearlo lo sta sperimentando, con chi se lo sta inoculando 😊 il tempo ci chiarirà ogni domanda …. per chi se le pone ovviamente.
Ps
alla perplessità se dopo il secondo richiamo della vaccinazione cioè dopo 21 gg e una settimana prima che faccia effetto immune, pfizer capirà se si è contagiosi immuni o no.
Nel frattempo Aifa consiglia di mantenere comunque le precauzioni.
Il tempo ci darà le risposte casistiche necessarie su questo vaccino a mrna messaggero.
Spero di essere stato chiaro nel ragionamento
Sapete quale è la mia più grande paura?
Che se disgraziatamente il corpo non riconosce offensiva la proteina spike, poichè la produce lui, non è quella del virus … anche se identica, aumenteranno i positivi in modo esponenziale!! 😔