Salvatore Spitaleri

Personal Trainer – (Atleta di Roberto Eusebio)

Tel.. +39 349 2170877

Mail: spitaleri42@gmail.com

 

IMG 20200722 161217 090

ALLENIAMO QUESTE GAMBE!

 

Si sa, il leg day è il giorno di allenamento più temuto e faticoso in assoluto. Allenare seriamente le gambe comporta grande fatica e un serio impegno psicofisico.

In particolare il genere maschile non ama propriamente allenare questi distretti muscolari e predilige la parte superiore. Probabilmente perché è quella che dà risultati più visibili e appaganti, perché ai primi sintomi della bella stagione è la prima parte del corpo che viene scoperta e che inoltre richiede un allenamento meno impegnativo della parte inferiore.

Però, c’è un bel però!

Forse non tutti sono a conoscenza dei vantaggi che comporta un allenamento serio, costante, dedicato, ma soprattutto completo. Infatti, come già anticipato prima, allenare le gambe richiede una forza di volontà maggiore per via della fatica richiesta, ma in compenso ci “regala” benefici maggiori, non solo per i muscoli interessati.

I muscoli delle gambe sono quadricipiti, glutei, bicipiti femorali e polpacci e la loro stimolazione sollecita la produzione di GH e testosterone in quantità maggiori rispetto a quelle prodotte dalla parte superiore sottoposta ad un allenamento con dei sovraccarichi (funzionali).

Infatti i vantaggi che si hanno riguardano la crescita muscolare che a sua volta è legata a una stimolazione ormonale di questi grandi distretti muscolari. A beneficiarne non saranno solo i muscoli degli arti inferiori, ma anche quelli della parte superiore. Inoltre la produzione di GH e testosterone aumenta la capacità di bruciare grassi diminuendo così la percentuale di massa grassa favorendo il dimagrimento.

Un altro buon motivo per allenare le gambe è quello di rendere un fisico più proporzionato e armonico. Allenando solo la parte superiore e trascurando la parte inferiore, si favorisce quell’odiosissimo effetto “fenicottero”, ovvero grossi sopra e secchi sotto. Poco piacevole vero?

Un fattore ancora più importante del lato puramente estetico è la prevenzione degli infortuni legata agli arti inferiori e in particolare alle articolazioni.

Infatti un aumento del peso in questo caso dovuto ad un aumento delle masse muscolari superiori mette a rischio le articolazioni delle gambe in quanto, non essendo allenate, sono costrette a dover sopportare un maggior peso: nel momento in cui esse vengono sollecitate con una semplice corsa, ci mettiamo nella posizione di essere a rischio infortuni che interessano in particolar modo l’articolazione del ginocchio.

Con l’avanzare dell’età le percentuali di massa magra scendono e parallelamente anche quelle della forza muscolare. Si registra una perdita di circa l’8% ogni decade dopo i 45 anni circa e tende a salire con l’avanzare dell’età. Seppur inevitabile e inarrestabile, in quanto fisiologico, possiamo rallentare questo processo con un allenamento più completo possibile che comprenda dunque anche le gambe.

Oltre a tutti i benefici sopra elencati, non dimentichiamo che allenare le gambe porta a un aumento del testosterone endogeno che favorisce una migliore qualità della sfera sessuale.

Credo che ci siano tanti buoni motivi per non trascurare questo allenamento, quindi basta con le scuse e buon leg day a tutti!