Navigando nel web, noto come tanti si impegnano a publicare tecniche di allenamento che miracolosamente garantiscano un ipertrofia da “super dopato”.

Effettivamente sono descritte talmente bene, che io stesso sarei tentato di eseguirle, ma purtroppo non posso sperare o sognare che queste tecniche funzionino, poichè data la mia venerabile età, sono tecniche di allenamento che ho già “stra-sperimentato” più volte, con la vana utopia di incrementare le mie masse muscolari, come da aspettative prefissate.

Nel bodybuilding, e mi riferisco ovviamente nel bodybuilding natural, non si inventa niente.

Gli studi di anatomia e fisiologia sono stati da molto tempo consolidati da ricerche effettuate e comprovate da fatti realistici scientifici, approvati e pubblicati dalla medicina.

Il corpo umano, macchina meravigliosa e perfetta, sa adattarsi ad ogni tipo di stress o stimolo, si autoregola, in base alle sue necessità vitali.

Eluderlo per un breve periodo è possibile, ma per un breve periodo, il tempo necessario che si abitui e adatti alle nuove sollecitazioni.

Da quì la riflessione, di variare periodicamente lo stimolo allenante, ma anche lo stimolo alimentare, in particolare dell’introito dei carboidrati, che in un certo qual modo obbliga il corpo ad adattarsi e cambiare quindi al nuovo stimolo.

Nasce con questa riflessione la mia idea di pubblicare, “METODO EUSEBIO“, microcicli variabili, dove continuamente si varia lo stimolo e continuamente si abbina uno schema alimentare per supportare l’allenamento preso in considerazione.

Roberto Eusebio
Roberto Eusebio

Ogni programma ha quindi una scadenza, una scadenza dettata dal corpo una volta abituato a quel determinato stimolo, altrimenti subentra “Lo Stallo“, e in alcuni casi anche un peggioramento di performance ed estetico.

Come ho pubblicato varie volte ogni programma di allenamento, diventa efficace quando lo abbiamo impostato per un motivo ben preciso, che apparentemente chiamiamo ipertrofia, in realtà si traduce con l’obiettivo di un altro scopo:

“LIBERARE PIU’ TESTOSTERONE POSSIBILE”

Vi sono programmi effettivamente devastanti riguardo la distruzione muscolare in palestra, come tecniche a stripping, set giganti, super set, ecc..

Queste tecniche di allenamento sono si devastanti per la nostra muscolatura, ma per quanto riguarda la cosa più importante? Liberare più testosterone?

Se lo stress è troppo elevato, alla lunga, un programma di questo genere porta indiscutibilmente ad un peggioramento dello stato fisico.

Quindi vi sono dei microcicli variabili che si posso mantenere fino a 6 settimane e dei microcicli che è meglio mantenere o alternare con un programma di scarico, da alternarsi di settimana in settimana.

Questo è ovviamente soggettivo, quando si parla di genetica non si parla esclusivamente di struttura scheletrica-muscolare, ma anche di produzione e liberazione ormonale.

Riassumendo tutto questo, volevo solo evidenziare che, i programmi che troviamo nel web, vanno presi con le pinze, e sicuramente effettuati per un certo periodo di tempo, ricordando che spesso e volentieri chi pubblica determinati programmi o tecniche di allenamento, elude un piccolo particolare, cioè che certi programmi funzionano se si utilizza “doping“.

LA REGOLA FONDAMENTALE NEL BODYBUILDING NATURAL