skip to Main Content

 

 

La melatonina è un ormone prodotto dalla ghiandola pineale, una piccola ghiandola nel cervello.

La melatonina aiuta a controllare i cicli di sonno e veglia.

Piccole quantità di melatonina si trovano in alimenti come carne, cereali, frutta e verdura.

Ma si può trovare la melatonina anche come come supplemento.

Il corpo ha il suo orologio biologico interno che controlla il ciclo naturale delle ore di sonno e di veglia.

In parte, questo orologio biologico controlla la quantità di melatonina prodotta corpo.

Normalmente, i livelli di melatonina iniziano a salire a metà pomeriggio-tarda sera e rimangono alti per la maggior parte della notte per poi calare alle prime ore del mattino.

La luce influenza la quantità di melatonina prodotta dal corpo.

Durante i giorni più brevi, quindi nei mesi invernali, il corpo produce melatonina prima del solito.

Questo cambiamento porta a sintomi di disturbo affettivo stagionale depressione invernale.

I livelli di melatonina naturale diminuiscono lentamente con l’età.

Alcuni adulti più anziani ne producono in piccole quantità o addirittura non ne producono più, per questo anadando avanti con l’età si riducono le ore necessarie di sonno.

In questo caso sarebbe meglio utilizzare un integratore di melatonina, da assumere verso sera con un dosaggio indicativo di 1 o 2 mg

Gli integratori di melatonina quindi sono talvolta usati per trattare problemi insonnia, ma i ricercatori hanno trovato altri benefici riguardo la melatonina:

Trattamento del disturbo affettivo stagionale.

Aiutare a controllare i modelli di sonno per le persone che lavorano su turni notturni.

Prevenire o ridurre i problemi con il sonno e la confusione dopo un intervento chirurgico.

Ridurre il mal di testa cronico a grappolo.

Alcune persone usano la melatonina anche per il morbo di Alzheimer o perdita di memoria (demenza), disturbo bipolare, una malattia polmonare chiamata broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), insonnia causata da farmaci beta-bloccanti, endometriosi, ronzio nelle orecchie, depressione o disturbo affettivo stagionale ( SAD), lieve alterazione mentale, epatopatia non alcolica, sindrome da stanchezza cronica (CFS), fibromialgia, sindrome delle gambe senza riposo, una malattia infiammatoria chiamata sarcoidosi, schizofrenia, emicrania e altri mal di testa, perdita della vista legata all’età, iperplasia prostatica benigna (IPB), sindrome dell’intestino irritabile (IBS), perdita ossea (osteoporosi), un disturbo del movimento chiamato discinesia tardiva (TD), malattia da reflusso acido, Helicobacter pylori (H. pylori), prestazione fisica, infertilità, epilessia, invecchiamento, per la menopausa, sindrome metabolica, per il recupero dopo l’intervento chirurgico, l’agitazione causata da anestesia, stress, disturbi del movimento involontario (discinesia tardiva), cambiamenti nella frequenza cardiaca quando ci si sposta dalla posizione seduta a quella seduta (posizione sindrome da tachicardia del torace), delirio, incapacità a controllare la minzione, il dolore alla mandibola, la malattia infiammatoria intestinale (colite ulcerosa) e il controllo delle nascite.

 

Altri usi includono cancro al seno, cancro al cervello, cancro ai polmoni, cancro alla prostata, cancro alla testa, cancro al collo e cancro gastrointestinale.

La melatonina è anche utilizzata per alcuni degli effetti collaterali del trattamento del cancro (chemioterapia) tra cui perdita di peso, dolore ai nervi, debolezza e un numero ridotto di cellule che formano il coagulo (trombocitopenia).

Viene anche usato per calmare le persone prima che gli venga somministrata l’anestesia per un intervento chirurgico.

A volte le persone applicano la melatonina sulla pelle per proteggersi dalle scottature.

La melatonina può anche essere iniettata nel muscolo per aiutare a curare il cancro.

 

P.S.

Le informazioni di questo articolo sono condivise solo a scopo didattico informativo.

È necessario consultare il proprio medico prima di agire su qualsiasi contenuto di questo articolo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi