Roberto Eusebio

Home

Roberto Eusebio

Fitness Femminile

il Blog di Roberto

Facebook Forum

Esercizi in Video

Alimentazione

Allenamento

Salute / Bellezza

Psicologia

Video/Gallery

Foto / Gallery

Domande Forum

Canale Youtube

 

 

 

 

 

Tutte le tecniche dedicate alla concentrazione si basano sul controllo e l’ascolto della respirazione.

 

Essere collegati mentalmente al nostro corpo, ai nostri muscoli è determinante per una buona congestione durante il workout.

 

La prima fase dell’allenamento, negli spogliatoi, durante il riscaldamento, ossigenare il corpo, la mente, con respiri profondi, diventa fondamenta del workout;

 

quella fase che garantisce una concentrazione e focalizzazione di quello che andremo a congestionare.

 

Il primo stimolo che arriva al muscolo ancor prima di sollevare un peso è quello neurale dato dal cervello.

 

Chiudere gli occhi, respirare profondamente, cominciare con gradualità a contrarre il muscolo interessato.

 

La respirazione durante il workout è indice di stato di forma, è il fondamento di un buon allenamento e’ parte d’ascolto degli stimoli che arrivano dal corpo.

 

Fisiologicamente non ha molta importanza se nella fase concentrica o eccentrica inspiriamo o espiriamo.

 

Anatomicamente è invece indispensabile inspirare nella fase eccentrica (negativa) dell’esercizio ed espirare nella fase concentrica (positiva).

 

Questo per non creare pressioni-endo addominali che possano provocare fuori uscite di ernie inguinali.

 

Talvolta durante esercizi di potenza, brevi ed intensi, nella prima fase dell’esercizio insorge l’esigenza di stare in apnea per il troppo sforzo, questo pieno d’aria addominale aiuta a stabilizzare l’ articolazione del rachide (negli squat, stacchi, rematori) dandoci da una parte una sensazione di protezione, dall’altra un aumento eccessivo della pressione arteriosa con i dovuti rischi del caso.

 

Durante l’allenamento, con la congestione, il “pompaggio” dei muscoli, la richiesta di ossigeno aumenta considerevolmente.

 

Bisogna imparare a svolgere l’esercizio in sincronia con la respirazione ascoltando l’esigenza e la richiesta dal corpo.

 

Quando affrontiamo metodologie come super serie, set giganti, stripping, ecc.., con eccessiva produzione di acido lattico, andiamo in iperventilazione, e ci accorgiamo quanto sia importante un buon sistema cardio-polmonare.

 

Se non abbiamo fatto un buon riscaldamento ed una buona ossigenazione con respiri profondi prima delle nostre serie diventa difficile affrontare il workout.

 

Quindi sia per il cervello che per il corpo respirare correttamente diventa il fulcro del workout.

 

Anche negli sport di durata, nelle attivita’ cardiovascolari ad alto impatto che utilizzano un metabolismo aerobico od anaerobico, la respirazione se ascoltata diventa il collegamento delle emozioni trasmesse dall’allenamento al corpo.

 

Pensiamo ad esempio allo spinning;

running, salita intensa, frequenza cardiaca elevata .
La respirazione, aiuta a controllare, lo sforzo, il cuore, le azioni del corpo; respiri profondi controllati e dosati perfettamente in equilibrio malgrado l’eccessivo impegno fisico.

 

Capire l’importanza del respiro, …

… sdraiamoci, chiudiamo gli occhi, e nel silenzio ascoltiamo …

 

Respirazione e concentrazione:

preparazione mentale e fisica dell’atleta che si distingue….

 

 

polpacci,gastrocnemio,polpaccio,allenamento,muscolo polpacci,gastrocnemio,polpaccio,allenamento,muscolo